Aceri rossi

“Gli aceri rossi hanno perso le Sei Armonie.
La tranquillità rivela i Cinque Elementi”
(Versi tratti da Dai Fengzhong, antenato del grande maestro Dai Longbang)
Questi due versi furono trovati in una pagoda-torre nella città natale del maestro Dai, la cui vista dà su un bosco di aceri.
A prima lettura sembrerebbe che  Dai Fengzhong stia usando una tranquilla scena autunnale e parole tratte dall’antica forma dello Xingyi (Xinyi Liuhe Quan) per formare due versi poetici e decorare la sua proprietà.
In realtà credo che lui voleva essere molto modesto. Una foresta di aceri rossi in autunno assomigliano ad un enorme incendio boschivo. Credo che avesse raggiunto un livello estremamente alto nella coltivazione del Qi. Ho sentito dire dal mio maestro che “il Qi e il sangue ribollivano” per descrivere questo livello. Ma volendo essere modesto, lui usò questa immagine per descrivere questo stato.
Dai Fengzhong vuole condividere con noi la sua comprensione delle arti marziali: se raggiungi questo livello, non c’è più alcuna necessità di fare attenzione alle forme che utilizzi. (Questo mi ricorda Wang Xiangzhai)
Per quanto riguarda il secondo verso: i cinque elementi corrispondono con i cinque principali organi interni. Sta dicendo quindi che se ci si allena con calma, si può percepire e raggiungere questo stato.
In termini di ricerca, ho trovato interessante vedere  Xingyi da un punto di vista “evoluzionistico”. Dal Xinyi Liuhe allo Xingyi al Dacheng Quan (Wang Xiangzhai), questa strada evolutiva dell’arte è stata creata da maestri molto capaci e decisamente coloriti.
(Autore anonimo, trovato sul Web)

4 pensieri su “Aceri rossi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...