Una goccia



“Ci sentiamo spesso come se quello che stiamo facendo non fosse altro che una goccia d’acqua nell’oceano.
Ma l’oceano sarebbe più piccolo se non avesse anche quella goccia”.

(Madre Teresa)

Dedicata a tutti coloro che sabato parteciperanno al seminario di Ma Gui Baguazhang con Andrea Falk. Fare è più importante che pensare. Aprite la porta all’azione, e tante altre porte si spalancheranno.

Ora



Quando sarò di fronte a Dio,
alla fine della mia vita,
spero di non avere più
un solo grammo di talento rimasto,
e di poter dire:
“Ho usato tutto quello che mi avevi dato”.

(Erma Bombeck)

Non lottare con il passato,
Non sognare del futuro,
Concentra la mente sul momento presente.

(Budda)

Ma Gui Baguazhang – Andrea Falk

Il primo dicembre si avvicina a rapidi passi, e siamo tutti in attesa di incontrare dal vivo per la prima volta Sifu Andrea Falk, che arriva dal Canada e che ci farà compagnia per qualche giorno. Sabato dalle 9 alle 13 e dalle 14.30 alle 18 ci alleneremo sul Baguazhang di Ma Gui, un sistema che mi ha sempre affascinato per la sua compattezza, la sua pragmaticità e la sua unicità.

Per chi non conoscesse la figura di Ma Gui, suggerisco questo link a Wikipedia, in inglese ma piuttosto interessante. Gli unici riferimenti del Baguazhang di Magui conosciuti (e ormai scomparsi) sono Wang Peisheng e Liu Wanchuan. Andrea Falk ha studiato con Liu Wanchuan e i suoi migliori allievi.

http://en.wikipedia.org/wiki/Ma_Gui_(martial_artist)

Devo ringraziare Andrea per la sua flessibilità organizzativa, visto che parliamo di questo incontro da almeno un anno e finalmente quest’anno si sono verificate le condizioni ideali per poterla incontrare. Inoltre la devo ringraziare per aver accettato di venirci a trovare sulla base di una fiducia reciproca, che mi auguro possa diventare una piacevole consuetudine.

Per quale motivo venire a conoscere e praticare con Andrea Falk?

1. Andrea è una grande sportiva, con una lunga esperienza nel mondo delle arti marziali cinesi, sviluppate in Cina (diplomata Isef di Beijing) nel corso di una intensa carriera nel mondo del Wushu e poi del tradizionale, prima per competizioni e gare, poi per ricerca personale.

2. Parla e conosce a fondo la lingua e la cultura cinese, ha tradotto con estrema perizia ottimi libri su Xingyiquan e Baguazhang, e tutte le sue informazioni derivano dal contatto diretto con maestri e praticanti cinesi, in loco e viaggiando.

3. Pratica Baguazhang dopo aver praticato moltissimi altri metodi, e lo ha scelto per i suoi benefici fisici e pratici (ha guarito le sue ginocchia e la sua schiena), perchè ha trovato il metodo che le corrisponde e che le permette di ampliare i suoi orizzonti.

4. E’ innamorata di questo stile: dice che chi si avvicina al Baguazhang di Ma Gui non torna più indietro, un po’ come le sirene di Ulisse. Praticare con persone entusiaste e che credono in quello che fanno è ben più interessante che con altri.

5. Sta trascrivendo tutto il metodo Ma Gui e gli insegnamenti dei suoi insegnanti in un blog sul web, in libri e pubblicazioni, che serviranno a mantenere una traccia visibile di questa scuola.

6. Confrontare il metodo di pratica, specie in un mondo così piccolo ma al contempo così vasto quale il Baguazhang, è fondamentale per capire i principi, raffinare la pratica e sviluppare conoscenza “reale”. Con Andrea ho la sensazione che sarà una grande scoperta.

Sabato 1 dicembre 2012 a Caldogno (VI), sifu Andrea Falk terrà il suo primo seminario italiano di Baguazhang stile Ma Gui. 

"Gestire il Pensiero" – 17 novembre 2012



C’è un bel libro di Robin Sharma, che sicuramente avrete visto qualche volta. Si intitola “Il monaco che vendette la sua Ferrari”, ed è apparso nel 2007. Sotto forma di racconto, Sharma descrive il radicale cambiamento interiore di un famoso avvocato americano, che scopre gli insegnamenti di un maestro orientale dopo l’esperienza di un attacco cardiaco che lo porta quasi alla morte.

Il libro è in realtà il racconto del dialogo tra l’avvocato e un suo incredulo amico e collega, in cui spiega con parole, esempi e immagini la sua esperienza. C’è dentro un po’ di tutto, nelle parole di Sharma, e gli va dato atto che ha saputo riassumere in (relativamente) poche parole parecchi insegnamenti importanti, che spaziano dai classici orientali di tradizione fino alla moderna versione tipo The Secret.

Partendo dall’idea di Sharma, sabato 17 novembre dalle ore 14.30 alle 18.30 ho organizzato un incontro sul tema intrigante de “La Gestione del Pensiero”, qualcosa che curo da molti anni, che insegno nei miei corsi di formazione, ma che è anche il leit motiv della mia vita. Sulla falsa riga del percorso di questo libro, usandolo come indicatore, percorreremo il primo incontro alla scoperta delle “Sette Virtù della Vita Illuminata”.

L’obiettivo è di entrare in questo percorso e di acquisire le prime abilità da poter usare subito nella propria vita privata e professionale, in modo da stare bene e avere la forza di poter cambiare. La cosa bella è che cambiare è possibile, non costa soldi, solo buona volontà e fiducia, e ci permette di dare senso- nuovo e intenso – alla nostra esistenza.

Nei contenuti dell’incontro ritroveremo moltissime esperienze personali, mie e vostre, dall’India alla meditazione daoista e buddhista, dalle arti marziali alle arti di guarigione tradizionali, dal respiro al movimento. Aperto a tutti, basta carta e penna e una coperta leggera, e la voglia di mettersi in gioco.

Per maggiori informazioni sul libro:
http://www.fabiomoretti.com/crescita-personale/il-monaco-che-vendette-la-sua-ferrari-un-libro-da-non-perdere

Sabato 17 novembre 2012, dalle 14.30 alle 18.30, a Caldogno.

Per informazioni scrivere al blog entro venerdì 16 novembre.

Guo Guizhi a Milano

Appuntamento imperdibile per chi ama il lavoro interno e l’Yiquan – Dachengquan. Sabato 10 e domenica 11 novembre, dalle 10 alle 18.30 a Sesto San Giovanni si terrà un grande seminario dell’arte di Wang Xiangzhai, organizzato dal maestro Paolo Magagnato e aperto a tutti.

Il Maestro Guo è uno degli ultimi grandi eredi dell’Yiquan del fondatore, e alla sua età è ancora un esempio di flessibilità, di potenza e di conoscenza, ma soprattutto ha un approccio all’insegnamento e alla trasmissione che lo rendono molto efficace, gradevole e profondo.

Al di là delle differenze di pratica di ogni scuola, il Maestro Guo è sicuramente un modello da seguire e da sperimentare, e questo tour italiano forse è uno degli ultimi, per cui vale la pena di andarlo a conoscere di persona.

Per contatti e informazioni:
http://www.movimentopercezione.org/