Taijiquan Jing – Chan Sanfeng

I Classici del Taijiquan non sono solo per chi pratica Taijiquan. I principi espressi sono validi per chiunque pratichi arti marziali, perchè in cima alla montagna non c’è nessuna differenza, solo strade diverse per arrivare. Chi non sente il bisogno di leggere i classici perde una grande opportunità. I classici sono guide, vie dei canti, per non perdersi, vie sicure, come le stelle in cielo per i naviganti.

Dedico questi primi versi del Canone del Taijiquan di Chan Sangfeng ai miei allievi, che come me stanno portando avanti la loro ricerca onesta e coscienziosa dentro di sè per capire il movimento. Fate tesoro di queste parole e incarnatele. Non c’è nulla di mistico nè di teorico, è solo pratica, sudore e comprensione.

Quando sei in movimento

Tutte le parti del corpo devono essere

Leggere

Agili

Legate tra di loro

Il Qi (respiro) deve essere vivo

Lo Shen (spirito) dev’essere riunito internamente

Fa che le posture siano

Senza rotture o buchi

Vuoti o proiezioni

O discontinuità e continuità nella forma 

Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...